Martedì 23 Maggio 2017
logo diocesi
 
 Home » Archivio Notizie » Primo Piano » 2017 » Maggio » Peregrinatio di San Salvatore da Horta 
Peregrinatio di San Salvatore da Horta   versione testuale
A Sassari dal 12 al 14 mggio


Nei 450 anni dall sua morte (1567-2017) i Frati Minori della Sardegna organizzano la Peregrinatio del corpo di San Salvatore da Horta.
Da Cagliari il 7 maggio partirà per Fonni dove sosterà dal 7 al 10 maggio. Sarà a Bonorva dal 10 all'11 per arrivare a Sassari e sostare dal 12 al 14 maggio, nel Santuario Madonna delle Grazie, dove è custodito il suo cuore.

 La devozione dei Sassaresi a san Salvatore è dovuta a un particolare evento avvenuto circa 40 anni dopo la sua morte. Un suo confratello, che amava particolarmente san Salvatore, essendo stato trasferito da Cagliari al convento di Sassari pensò di portarsi con sé il cuore incorrotto del Santo. Giunto a Sassari si pentì del suo gesto e consegnò la preziosa reliquia al superiore. Questi rimproverò il «frate ladro», ma si guardò bene dal restituire il cuore a Cagliari. Lo tenne in grande onore a Sassari nel santuario della Madonna delle Grazie e, in seguito, i frati dedicarono all’ostensione della reliquia del cuore una cappella con altare ligneo di pregevole fattura spagnola e con un’importante simulacro del Santo.

Con l’iniziativa della «Peregrinatio» i Frati Minori di Sardegna vogliono condividere, con tanta gente devota di san Salvatore, la gratitudine a Dio per il dono di questo Santo protettore. «Vogliamo che San Salvatore – dice Padre Salvatore Morittu, custode dei Frati Minori – calpesti le nostre strade, entri nelle nostre comunità e si affacci alle nostre case perché è tanta la sofferenza e talvolta la disperazione che viviamo nella realtà personale, familiare e sociale. Ci visiti, ci incoraggi e ci consoli, lui, uomo di Dio esperto di umanità. Ci inquieti con la sua bontà e con la sua coerenza perché ci convertiamo al bene e sappiamo costruire insieme comunità fraterne e solidali». (da Il Portico)